Cashback cosa deve fare il commerciante? Cashback cosa deve fare il commerciante?

Cashback cosa deve fare il commerciante? Con l’arrivo del cashback, oltre ai clienti, anche gli esercenti si sono dovuti adeguare al nuovo tipo di pagamento tramite POS che sia fisico o online. L’obbligo di accettare i pagamenti con carta spinge sempre più esercenti ad attrezzarsi di POS, ma non sempre questo offre il servizio di cashback. In questo articolo andremo a vedere quali sono i doveri del commerciante nei confronti dei clienti e quali sono gli obblighi che deve necessariamente rispettare.

Come attivare il servizio di cashback?

Come prima cosa l’esercente deve attrezzarsi in modo tale da poter ricevere i pagamenti digitali. Ciò è dovuto al fatto che sempre più clienti decidono di adoperare i metodi di pagamento digitale, tramite carta di credito o app. Solitamente agli esercenti non serve altro che contattare il fornitore del proprio POS e richiedere se accettano il cashback. È importante ricordare che non sempre il pagamento del cashback è istantaneo per gli esercenti. Infatti, spesso devono attendere che l’operatore del POS proceda con la restituzione della somma di denaro che l’esercente ha dovuto coprire per il cliente finale.

In cosa cambia l’utilizzo di Paydea rispetto agli altri POS?

Utilizzando l’app di Paydea gli esercenti hanno la possibilità di ricevere istantaneamente l’importo sul proprio conto senza dover attendere come normalmente accade. Inoltre, consente di fidelizzare il cliente. Infatti, grazie all’applicazione di Paydea sarà possibile realizzare coupon sconto, buoni d’acquisto e promozioni in modo facile e veloce. Inoltre, si possono tenere sotto controllo il numero di coupon disponibili, le persone che hanno ottenuto i coupon e la durata delle promozioni attive, il tutto tramite l’utilizzo del proprio smartphone.

Leggi anche:  Cashback acquisti online: tutto quello che devi sapere

Come funziona il POS di Paydea?

Il POS che fornisce Paydea si differenzia dagli altri attualmente in commercio per svariate cose. In primis il sistema in questione si basa sull’Istituto di pagamento autorizzato dalla Banca d’Italia, che controlla e gestisce tutti gli aspetti relativi ai pagamenti elettronici effettuati sia su POS tradizionali che su POS virtuali per gli e-commerce. Inoltre, un’altra garanzia che il POS di Paydea mette a disposizione dei propri clienti è che tutte le operazioni di pagamento e di accredito del cashback, sono effettuate da Moneynet S.p.A. che dispone di uno standard di sicurezza bancario. Infine, l’esercente, con l’utilizzo di PAYDEA Payment ha la possibilità di gestire, attraverso i POS Moneynet, tutti i tipi di pagamenti digitali, servizi di pagamento bollettini, ricariche tecnologiche, F24, ecc.

Scopri le differenze tra Moneyback e Cashback.

L’app di Paydea per gli esercenti.

L’applicazione di Paydea è una delle applicazioni più complete attualmente disponibili. Permette agli esercenti di iscriversi in modo gratuito e di avere sotto controllo tutto ciò che riguarda le promozioni attualmente attive e il loro andamento direttamente dal proprio dispositivo mobile. Inoltre, consente di creare coupon e buoni sconto completamente personalizzati a seconda del tipo di prodotto che si vende e delle disponibilità. Ciò consente al commerciante di distinguersi dalla massa. Infine, grazie al POS che mette a disposizione degli esercenti permette di ricevere ogni tipo di pagamento digitale in modo facile e veloce. Insomma, con Paydea sia gli esercenti che i clienti possono godere a pieno dei propri acquisti, ottenendo coupon e codici sconto davvero unici, senza dover più attendere per il rimborso del cashback e potendo spendere istantaneamente i soldi rimborsati per effettuare altri acquisti.  In poche parole, Paydea ha rivoluzionato il mondo dei pagamenti digitali.

Leggi anche:  Come funziona il cashback

Post recenti